MONTEPULCIANO D'ABRUZZO BLUES

Vai ai contenuti

Menu principale:

Nereto 9 luglio 2011

Photo Gallery > EDIZIONE 2011 > Artisti
 

ONE MAN 100% BLUEZ
Davide Lipari è ONE MAN 100% BLUEZ, un giovane cantante, chitarrista, armonicista e compositore romano, che ha radici molto lontane. Viaggiando fra Boston, New York e New Orleans ha imparato che è meglio mettere il cuore in ogni singola corda fatta vibrare, piuttosto che correre sulla tastiera senza dire nulla: una lezione che sa infondere in tutte le proprie esperienze musicali - underground prima e, ben presto, in locali rinomati, italiani ed esteri - esibendosi come one man band.
L’ascolto appassionato di molti generi musicali si riflette nella sua scrittura: brani che esplorano le lande desolate della vena blues, ma sfaccettati di moltissime influenze, dal sapore moderno, ma sempre, totalmente, roots.
Il progetto ONE MAN 100% BLUEZ ha visto come primi palchi i ponti e le strade di Roma, chitarra e voce collegati allo stesso amplificatore a batterie e tamburello al piede sinistro. Monetina dopo monetina è arrivato a dividere il palco con Mud Morganfield (figlio di Muddy Waters) e Bob Log III (one man band di Tucson) per alcuni tour e a partecipare ad importanti festival come il Rootsway di Parma e lo Skronk Festival di Roma.
Web site: www.davidelipari.comMyspace Page: www.myspacepage.com/davidelipariFacebook Page: www.facebook.com/davide.lipari2




 

RANDY HANSEN (USA)

Randy Hansen è considerato da critica e esperti in tutto il mondo il più autorevole interprete della musica di Jimi Hendrix, sia per quel che riguarda il lato strettamente tecnico/musicale, sia per l\'aspetto scenografico/spettacolare. Un vero e proprio clone di Jimi Hendrix, dotato però di una sua spiccata sensibilità artistica. Il suo “Tribut Act” è senza dubbio l'omaggio più veritiero che si possa trovare sulla scena, non solo per l'autorevolezza (Randy ha suonato con i più talentuosi chitarristi ispirati da Jimi, ma anche con i musicisti della stessa band di Hendrix) e non solo per la precisione della sua reinterpretazione, ma anche per l'aspetto emozionale e spettacolare della sua esibizione. Ogni sua performance è una sorta di trasfigurazione magica, che si consuma sul palco, attraverso la quale Randy diventa Jimi. Il suo è un puro atto d\'amore. Con le eccellenti doti musicali che madre natura ha abbondantemente profuso in lui avrebbe potuto avere una carriera importante come musicista a tutto tondo. E invece no, Randy Hansen ha deciso che lo spirito di Jimi Hendrix deve rivivere attraverso di lui e molto umilmente si è prestato, derogando solo in occasione della registrazione della colonna sonora di Apocalypse Now, forse l\'unica vera occasione nella quale ha espresso pienamente la sua musica senza andare a pescare nel book hendrixiano. Un vero funambolo delle sei corde, un trascinatore che sa entusiasmare il pubblico. www.randyhansen.com

 
Torna ai contenuti | Torna al menu