MONTEPULCIANO D'ABRUZZO BLUES

Vai ai contenuti

Menu principale:

Nereto 04.07.15

EDIZIONE 2015 > Artisti

SABATO 4.7.2015
NERETO (TE)


Twin Dragons Acoustic
Nathaniel Peterson, Musicista americano, sin da giovanissimo entra in contatto con grandi artisti quali
Mitch Ryder e Yggy Pop dai quali apprende lo stile. Negli anni 70 Nathaniel si trasferisce in Inghilterra e
suona con Jim Keltner (Eric Clapton), Spencer Davis, Coco Montoya (John Mayall). Negli anni 90 è stato
per lungo tempo la voce leader dei Savoy Brown. Con Keith Richards, Eric Clapton e Levoln Helm ha inciso
il nuovo disco di Howlin Wolf con il quale è stato nominato per il Grammy Award. Artista particolarmente
dotato e flessibile, unisce la grinta del rock-blues con l’autenticità e sensibilità dello stile John Lee Hooker,
caratteristica propria dei musicisti afroamericani.
Nazzareno Zacconi nasce nel 1975 e inizia a suonare la chitarra all’età di 9 anni. Il percorso di studi si
sviluppa dal jazz alla musica classica fino al pop e al rock. Le principali collaborazioni sono state con Ron
Thal Bumblefoot (tour europeo del 2013), Jennifer Batten (tour europeo del 2013),TM Stevens per il tour
“Schocka Zooloo” 2012 , Massimo Varini con il Tour “Eko Mia” 2011 e 2012.
Oltre alla collaborazione su molti dischi con altri artisti, ha all’attivo come produzioni proprie il CD elettrico
“Rock/Rock” del 2006, il CD “Il volto della Terra” del 2010 (chitarra classica con composizioni originali) e il cd “Akustikino” del
2012 prodotto da Kymotto Music di Massimo Varini.

Uli Jon Roth
Nei primi anni settanta, Roth entrò a far parte di un gruppo chiamato Dawn Road. Nel 1973 questa band sostanzialmente confluì
nella band degli Scorpions, e più in particolare con i due membri rimasti, Rudolf Schenker e Klaus Meine, a seguito della crisi dovuta
all’abbandono del chitarrista Michael Schenker, che aveva lasciato il gruppo per unirsi agli UFO. Ulrich era riconosciuto come un
musicista dotato di grande tecnica e fu inserito nella band proprio per le sue incredibili abilità. Con gli Scorpions ha pubblicato
cinque album, incluso il live Tokyo Tapes che vendette circa un milione di copie.
Roth compose per gli Scorpions brani altamente influenzati dallo stile di Jimi Hendrix e di Ritchie Blackmore[senza fonte] ma,
insoddisfatto del suo ruolo nel gruppo, lasciò la band nel 1978 per fondarne una sua, gli Electric Sun, che pubblicarono un totale di
tre album.
Il primo, intitolato Earthquake (1979), fu dedicato allo spirito di Jimi Hendrix, suo vero e
proprio faro guida culturale, di stile ed estetica musicale (e non), e presentò una copertina di
Monika Danneman, che era stata proprio la fidanzata di Hendrix, e che era diventata la sua
compagna.
L’ultimo album, intitolato Beyond the Astral Skies, fu dedicato a Martin Luther King e ai fan.
Dopo gli Electric Sun, Roth entrò in una nuova fase creativa e compose quattro sinfonie e due
concerti, esibendosi con delle orchestre sinfoniche in giro per l’Europa.
Il 5 aprile 1996 morì suicida la fidanzata di Roth, Monika Dannemann, come detto, precedentemente
compagna di Jimi Hendrix e che ispirò Roth in molti dei suoi lavori (la canzone We’ll
Burn the Sky viene scritta dalla stessa Dannemann assieme a Rudolf Schenker). La donna era
rimasta traumatizzata dalla sconfitta legale con la fidanzata di Hendrix, che l’aveva accusata di
aver messo in cattiva luce il marito negli ultimi capitoli di un suo libro. Roth dedicò alla ragazza
tutti i suoi successivi lavori.
Il tour europeo del G3 del 1998 lo vide protagonista assieme a Michael Schenker e Joe Satriani.
Lo show all’arena Wembley a Londra vide un duetto tra lo stesso Roth e Brian May.
NNel 2010 partecipa al G-Taranki a fianco di artisti famosi quali Slash, Vinnie Moore e Jennifer
Batten.
Nel 2011 ha partecipato al 70000 Tons of Metal, crociera con alcuni tra i più importanti gruppi
della scena metal mondiale che si è tenuta a partire dal 24 al 29 gennaio 2011, partendo da
Miami, Florida, e terminando a Cozumel in Messico.
Nel 2012 ha partecipato al prestigioso Sunflower Jam, a fianco di artisti quali Brian May, John
Paul Jones, Alice Cooper e Bruce Dickinson.

Torna ai contenuti | Torna al menu